Recommandations de vote

Raccomandazioni di voto dell’AVIVO in vista del voto federale del 9 Giugno 2024

SI alla iniziativa «per premi meno onerosi» (iniziativa 10%)

Dal 1997 ad oggi, i premi malattia sono più che raddoppiati poiché non è previsto alcun
limite. Le assicurazioni decidono l’importo del premio che, ogni anno, viene rapidamente
validato dall’amministrazione. Mentre gli importi delle pensioni, così come quelli dei salari,
sono rimasti fermi, i premi obbligatori dell’assicurazione malattia aumentano senza alcuna
limitazione. E i milionari pagano lo stesso importo del pensionato o della pensionata con
redditi modesti. Peggio ancora, il sistema impone l’assurda e iniqua fatturazione individuale.
Oggi, la LAMal costringe sia i pensionati sia la classe media a pericolose e dolorose acrobazie
di bilancio.
Oggi, il sistema della LAMal non risponde più alle promesse fatte. Ha raggiunto il limite. Gli
assicurati si fanno carico, sempre più, non soltanto delle prestazioni sanitarie di base
(importo a carico, franchigia, ecc.) ma anche dei costi che non sono coperti (bende,
medicine, mezzi ausiliari, dentista).
E’ per queste ragioni che l’AVIVO svizzera sostiene con forza che i premi malattia debbano
essere limitati in modo da raggiungere il limite massimo del 10% del reddito disponibile.
Questa modalità, applicata nel cantone Vaud dal 2015, ha dato ottimi risultati. Per quanto
riguarda invece l’accesso ai sussidi individuali al premio malattia, essi sono concessi in modo
differenziato nei singoli cantoni. L’applicazione dell’iniziativa permetterà di consolidare
questo aiuto

NO all’iniziativa «di contenimento dei costi»